Industria

13. 01. 22
posted by: Super User
Visite: 1877

Da sempre l’azienda CTE ha abbracciato i settori relativi alla movimentazione idrica, creando e consolidando partnership con le più importanti aziende nel settore, definendo una serie di prodotti di reengineering realizzati con materiali avanzati.

Negli ultimi anni, forte di un ufficio tecnico in continua crescita e di un partner operante in tale settore, si è introdotta anche nel mercato dell’industria alimentare creando una serie di macchinari e di accessori, con caratteristiche tecniche rispondenti alle richiesta del cliente, destinate sia alla produzione diretta che come ausilio alla stessa.

Settore Alimentare

Forte della consolidata esperienza nel campo della progettazione meccanica e dalla stretta collaborazione con un’azienda dolciaria operante a livello internazionale, nasce il settore FOOD dell’azienda CTE. In poco tempo è riuscita ad acquisire le problematiche legate a tale mercato ed a fornire prodotti con i più alti standard tecnologici e perfettamente rispondenti alle esigenze della clientela.
Macchina per la deposizione di polveri alimentari
CTE è riuscita a rispondere alle necessità del proprio cliente di deporre polveri alimentari, quali cacao e zucchero a velo, sui prodotti dolciari in maniera continua e con un risultati uguagliabile ad una deposizione manuale.
Il macchinario realizzato dell’azienda CTE, date le ridotte dimensioni, può essere posizionato comodamente lungo le linee di produzione dolciaria artigianale ma ad alti volumi senza intralciare il lavoro degli altri operatori di linea.
Realizzato interamente in acciaio INOX e con componentistica elettrica di prim’ordine, risponde perfettamente a tutte le normative sia del campo alimentare che di sicurezza sul lavoro.
L’adozione di ruote pivottanti e l’estrema leggerezza consente di movimentare in comodità il macchinario e di posizionarlo con estrema facilità sulla linea di produzione.
Dotato di fotocellule di riconoscimento della presenza del dolce, l’adozione di setacci intercambiabili e la possibilità di variare la velocità di deposizione consente di settare la quantità di polvere desiderata, ottimizzando al massimo la quantità di polvere da deporre al fine di garantire una copertura perfetta dei prodotti dolciari.
L’adozione di ruote pivottanti e l’estrema leggerezza consente di movimentare in comodità il macchinario e di posizionarlo con estrema facilità sulla linea di produzione, senza la necessità di ausili meccanici di movimentazione.
Piano di scolo per bagne alimentari
Da sempre pronta a rispondere alle necessità dei propri cliente, l’azienda CTE progetta e realizza strutture e piani in Acciaio INOX AISI 316, procedendo a recepire gli input inviatigli dal cliente, definendo le migliori soluzioni e vagliandole con lo stesso cliente.
Un esempio di tale procedura è il tavolo di scolo per bagne alimentari, nato dall’esigenza di realizzare un supporto che permettesse da un lato lo scolo dei prodotti dolciari dopo l’immersione in bagne alimentari e dall’altro la possibilità di procedere all’imballaggio del prodotto stesso.
A completamento del tavolo di scolo, l’azienda CTE ha proceduto a revisionare e modificare una friggitrice con alimentazione a gas, trasformandone l’alimentazione da gas ad elettrica. La temperatura può essere controllata e regolata attraverso un sistema elettronico a bordo macchina, al fine atta a mantenere a temperatura costante, pari a 60°C, la bagna alimentare necessaria alla produzione.
Attrezzatura per taglio sfoglia
Per rispondere alle necessità produttive, l’azienda CTE ha progettato e realizzato un sistema per velocizzare ed ottimizzare il taglio della sfoglia necessaria per la produzione dei millefoglie. Recependo le urgenti necessità produttive legate sia ad avere un prodotto uniforme sia a tempistiche produttive molto ristrette, l’ufficio tecnico ha provveduto a progettare e realizzare un sistema semi-automatico di taglio della sfoglia, dotato di sistema elettrico di taglio e scorrimento ad azionamento manuale per l’avanzamento del taglio, per variare la larghezza del prodotto sono stati realizzati appositi distanziali in teflon alimentare.
Tale attrezzatura è stata pensata e realizzata per il taglio di n. 3 sfoglie sovrapposte, durante l’utilizzo si è testato anche il taglio del prodotto finito, previo surgelamento, ottenendo ottimi risultati.
Piccole attrezzature per la produzione
Anelli acciaio INOX teflonati: seguendo le necessità produttive dei propri partner legate al miglioramento ed all’ottimizzazione delle produzioni dolciarie, l’azienda CTE ha elaborato e realizzato una serie di stampi con rivestimento teflonato.
Tale rivestimento consente di eliminare totalmente i grassi necessari ad evitare l’incollaggio del prodotto dolciario allo stampo consentendo un notevole risparmio sia di materia prima sia di tempistiche di lavorazione del dolce sia di pulizia dello stampo stesso.
Un esempio di tale produzione dell’azienda CTE sono gli anelli in acciaio INOX AISI 316 sottoposti al rivestimento di teflonatura con materiali diversi in relazione all’uso che ne viene richiesto.
Becchi per deposizione creme: l’ufficio tecnico dell’azienda CTE, da sempre pronto ed attivo in tutti i campi, e da sempre vicino ai propri clienti anche nelle piccole necessità produttive, ha progettato e realizzato becchi per la deposizione delle creme.
Realizzati in teflon alimentare e con macchine a controllo numerico, vengono realizzati per adattarsi perfettamente ai macchinari presenti presso i propri partner, i becchi per deposizione di creme consentono di ottimizzare la produzione migliorando la deposizione e la forma delle creme deposte.
Sistema di supporto per la chiusura degli acetati: sempre nell’ottica dell’ottimizzazione della produzione dolciaria e della standardizzazione dei processi e delle dimensioni, l’azienda CTE ha progettato e realizzato un supporto per la chiusura degli acetati utilizzati per alcune tipologie dolciarie.
L’uso di tale supporto consente di velocizzare la produzione riducendo notevolmente le tempistiche legate alla preparazione dei blister di contenimento per i dolci, standardizzando le dimensioni della produzione e consentendo di dedicare maggior tempo alla cura dei dettagli dei singolo dolci prodotti.
Anche per questa applicazione l’azienda CTE collabora con i partner valutando le forme del blister relativi ai dolci da produrre, progettando e realizzando di chiusura appositamente realizzati.

Movimentazione Idrica

Il settore della movimentazione idrica rappresenta il punto di partenza dell’avventura imprenditoriale dell’azienda CTE. Da sempre al fianco delle più grandi aziende multinazionali del settore, ha saputo rispondere ai continui aggiornamenti tecnologici richiesti dal mercato industriale moderno, proponendo, da sempre, ai propri clienti i migliori materiali e prodotti.
Flangia per circolatore in materiale composito
Forte della lunga esperienza nei materiali compositi, l’azienda CTE è riuscita a proporre al mercato dei circolatori un materiale tecnologicamente avanzato studiato appositamente per la produzione delle flange dei circolatori destinato al movimentazioni delle acque potabili nelle caldaie da riscaldamento e nelle civili abitazioni.
Dopo un’attenta analisi del mercato, delle tecnologie attualmente utilizzate e dei costi di produzione ma soprattutto delle criticità ad essa legate, la CTE ha proposto una flangia alternativa a quelle attualmente in produzione, realizzata interamente con un compound tecnologicamente avanzato e senza la necessità di componenti aggiuntivi.
L’attuale produzione industriale della flangia prevede un supporto in acciaio INOX AISI 304 realizzato con un lamierato pressopiegato con bussola antifrizione in materiale grafitico inserito per interferenza. La problematica riscontrabile con l’attuale tecnologia deriva dalla difficoltà dell’inserimento della bussola grafitica, molto fragile e con tolleranze di lavorazione millesimali.
La nuova tecnologia di realizzazione della flangia incorpora sia le funzioni strutturali di sostegno del rotore del motore elettrico sia le funzioni di antifrizione per la rotazione dell’albero rotore, funzione attualmente affidata ad una bussola in grafite. Tale realizzazione consente un forte abbattimento dei costi di produzione attraverso con una riduzione delle fasi di produzione, ma soprattutto una riduzione della energia utilizzata nelle fasi di produzione. Quindi, anche in questo progetto l’azienda CTE ha cercato di coniugare le migliori tecnologie ed i migliori materiali con la volontà sempre maggiore del rispetto delle problematiche ambientali.
Supporto rotore per motori sommersi in materiale composito
L’azienda CTE, sempre fedele alla missione aziendale di un massimo rispetto ambientale, ha affiancato un suo partner storico nell’idea di una riduzione dei componenti metallici utilizzati per i propri prodotti.
Il primo componente che ha subito una fase di reengineering e stato il supporto del rotore per pompe sommerse da 4” destinate al prelievo di acque da falde e pozzi freatici. Tale componente, attualmente realizzato per fusione in lega di acciaio, ha la molteplice funzione di supportare il carico assiale derivante dalla spinta della pompa, di garantire il corretto centraggio per il rotore del motore elettrico e di cuscinetto a basso attrito per la rotazione dell’albero rotorico, quest’ultima funzione è affidata ad una bussole grafitica montata con interferenza.
La CTE, dopo un attento studio dei materiali, ha deciso di utilizzare due diverse tipologie di compound, la prima destinata a resistere al carico assiale e la seconda mirata a garantire la massima scorrevolezza dell’albero rotorico.
Dopo diversi test in laboratorio è riuscita a realizzare un supporto con la tecnologia del costampaggio, integrando una bussola in grafite in un materiale con compound epossidico.
A seguito di ulteriori test ed ottimizzazione dei materiali utilizzati, l’azienda CTE ha ottimizzato un materiale compound che ha permesso di realizzare un unico componente che integrasse sia le funzioni portanti che le funzioni di antifrizione.
Il componente realizzato ha superato brillantemente tutti i test di laboratorio previsti ed attualmente è sottoposto ad una sperimentazione conclusiva di mercato.
Anche con la realizzazione di questo componente l’azienda CTE è riuscita ha rispondere alle problematiche ambientali, ottimizzando i consumi energetici di produzione ed annullando completamente le post lavorazioni.
Fondello per caldaia in materiale composito
Grazie alla decennale esperienza nel campo dei materiali compositi ed in collaborazione con un partner a livello mondiale, l’azienda CTE ha accolto la sfida di sviluppare un componente delle caldaie a condensazione.
Il componente oggetto dello sviluppo è il fondello inferiore per le caldaie a condensazione, fondello destinato a raccogliere la condensa acida che si genera all’interno del gruppo bruciatore durante le fasi di riscaldamento dell’acqua. Proprio tale condensa ha sempre creato criticità poiché i materiali, precedentemente utilizzati, venivano aggrediti chimicamente con conseguenza perdita delle proprietà meccaniche. La criticità maggiormente riscontrata era la perdita della proprietà di tenuta ai gas, con conseguente fuoriuscita dei gas, derivanti dalla combustione, dalla caldaia. Tale fuoriuscita crea un pericolo quando la caldaia viene installata in un ambiente chiuso.
La CTE ha proceduto ad analizzare le criticità riuscendo a progettare un composito in grado di assicurare sia le proprietà meccaniche, necessarie poiché il fondello deve sostenere il gruppo bruciatore, sia le proprietà chimiche, necessarie a garantire la perfetta tenuta dei gas combusti.
Dopo varie sperimentazioni l’azienda CTE ha definito un compound tale da garantire il rispetto delle proprietà chimiche e meccaniche garantite per un periodo di 10 anni.
Gruppo reggispinta per pompe sommerse
Da sempre proiettata nel mondo della movimentazione idrica, al fine di fornire un prodotto completo ai propri clienti, ha sviluppato e testato nuovi materiali da utilizzarsi sul gruppo reggispinta.
Tale gruppo è l’elemento principale della “pompa sommersa” destinata al prelievo di acque potabili e non da falde e pozzi freatici. Ne esistono di diverse tipologie e grandezze in relazione alla portata da garantire, il componente oggetto della nostra attenzione fa parte delle pompe sommerse per applicazioni medio-piccole.
Il gruppo reggispinta è il supporto inferiore del gruppo girante, gruppo produce e trasmette il moto rotatorio alla pompa consentendo la movimentazione dell’acqua. Avrà il duplice compito di dover sopportare la spinta assiale dovuta al carico dell’acqua in movimentazione e dovrà garantire il minimo attrito al fine di massimizzare il rendimento.
La tecnologia del gruppo reggispinta è ormai consolidata e attualmente il gruppo reggispinta è realizzato da diversi componenti. L’attenzione dell’azienda CTE è rivolta a due elementi in particolare che sono il disco reggispinta ed i pattini che su di esso scivolano.
Per quanto riguarda i pattini attualmente sono realizzati in diversi materiali quali lega di ottone, acciaio o addirittura in plastica NBR.
Per quanto riguarda il disco reggispinta attualmente è realizzato in due parti, un disco di base in lega di ottone o acciaio con il compito di resistere alla spinta assiale ed un disco in materiale composito con il compito di garantire la massima scorrevolezza.
La CTE ha puntato la propria attenzione sul disco in materiale composito, ottimizzandone le prestazioni in durata e resistenza ai sovraccarichi derivanti da variazione di pressione, garantendo la massima scorrevolezza.
Bussole in materiale composito
Componente fondamentale presente in tutti i circolatori o pompe sommerse sono le bussole in materiale composito, componente cardine per la perfetta rotazione dell’albero rotorico.
L’azienda CTE da sempre operante in questo settore, nel corso degli anni ha consolidato la propria posizione proponendo al mercato una ampia gamma di prodotti a base grafite che presentano elevati standard qualitativi ed elevata precisione dimensionale.
Numerosi sono stati i test effettuati e da tutti è risultati che le bussole CTE consentono una aumento della vita utile dell’albero rotorico, diminuendo notevolmente il consumo energetico favorendo il miglioramento delle prestazioni del gruppo pompa.
Anche per questi componenti l’azienda CTE è aperta alle richieste del cliente, studiando un design rispondente alle caratteristiche richieste ed effettuando tutti i test necessari al fine di fornire un prodotto perfetto.
Supporto per pompa sommersa
Su richiesta di un proprio cliente, l’azienda CTE ha effettuato un reengineering del supporto esterno delle pompe sommerse, realizzato attualmente in lega di ghisa con un peso notevole.
La CTE ho provveduto ad effettuare tutte le verifiche meccaniche e chimiche necessarie, proponendo al cliente un materiale composito tale da comportare una riduzione di peso dell’85% mantenendo le stesse proprietà meccaniche e migliorando le proprietà di assorbimento degli urti.
Macchina test per circolatori
Di derivazione diretta dai macchinari utilizzati per i propri test interni, l’azienda CTE ha risposto alla necessità di un suo partner storico realizzando un impianto test per circolatori, rispondendo alle necessità tecniche del committente.
Tale impianto, dotato di circuiti separati per singolo circolatore e di sistema di controllo integrato realizzato con PLC on-board e touch screen, consente di effettuare test di lunga durata sui circolatori con una temperatura massima di 140 °C ed una pressione di 4,5 bar, garantendo la massima sicurezza degli operatori e dell’ambiente di lavoro e la massima efficienza durante la fase di test.